logo


TMG Impianti S.P.A.

Soluzioni automatizzate per l’imballaggio - San Martino di Lupari (PD)

CAD 3D e Documenta Pdm:  uniti per vincere

Tmg Impianti, fondata a Galliera Veneta nel 1976, è una realtà industriale di circa 80 dipendenti che opera nel mercato nazionale ed internazionale offrendo una vasta gamma di soluzioni legate all’imballaggio per impianti automatizzati nel fine linea. In oltre 30 anni di attività Tmg Impianti ha saputo conquistare la fiducia la fiducia dei clienti che, sempre più numerosi, si rivolgono ad essa per risolvere i propri problemi di incatenamento, palletizzazione e movimentazione interna. La notevole esperienza e competenza dello staff tecnico-commerciale permette all’azienda di offrire ai clienti progetti specifici per la Fornitura di macchine personalizzate, ricercando accessori  ed apparecchiature ideali per qualità e prezzo.
Frutto del raccordo tra conoscenza delle realtà produttive, ricerca e progettazione avanzata “a moduli”, le linee prodotte sono apprezzate per grado di automazione, compattezza ed affidabilità che ne fanno l’ideale completamento per moderne linee di produzione. Progettazione ed assemblaggio sono svolte completamente all’interno mentre la fabbricazione è in piccola parte svolta anche all’esterno.

  • La sfida

    La notevole complessità legata alla progettazione di un impianto, unita alla molteplicità di tipologie di prodotto ed alla forte personalizzazione per seguire le esigenze del cliente, ha fatto sì che TMG compisse il passaggio da un sistema di progettazione bidimensionale verso un più potente e versatile modellatore 3D.

  • La soluzione

    Dopo una fase di analisi del mercato la scelta è caduta su un prodotto ritenuto compatibile con quelle che erano le esigenze dell’azienda, Autodesk Inventor. L’introduzione del Cad 3d ha di conseguenza fatto nascere il bisogno di una gestione integrata di tutta l’attività di progettazione e dei processi che, partendo dall’ufficio tecnico, comportano un impatto sulle fasi a valle dello sviluppo di prodotto ( emissione distinte base, produzione, fino alla gestione del magazzino). La risposta a tali bisogni è coincisa con l’adozione di un sistema PDM, DOCUMENTA di Progetto Cad, che ha permesso una gestione integrata dei dati di progetto. Il processo di scelta è stato svolto dal responsabile dei costi, da un progettista per dar risalto alle esigenze dei progettisti e dal responsabile CED, il Dott. Paolo Geron.
    Analizzando con il Dott. Geron le criticità che sono state riscontrate nelle fasi di scelta, implementazione ed utilizzo dei software emergono alcune informazioni interessanti: “E’ stata fatta una migrazione dei dati che ha portato una serie di problematiche, poi risolte, C’è stata una riorganizzazione , un riassetto, che in fondo era quello che ci eravamo proposti”. Non sono emerse invece particolari criticità nella fase di utilizzo se non quelle collegate all’uso di un nuovo software e quindi alla curva di apprendimento.

  • I benefici

    Si sono registrati sia a livello organizzativo–gestionale, sia a livello di processo di sviluppo del nuovo prodotto: “Partendo con l’analisi dell’ambito organizzativo gestionale emergono vantaggi non indifferenti sia a livello di personale sia a livelli dei gestione dei processi. E’n stato riscontrato un aumento della capacità d controllo interno, del livello medio di responsabilità ed autonomia del personale oltre che un miglioramento dei processi di coordinamento e collaborazione interfunzionale e delle capacità di gestire processi e progetti”. Forti benefici sono arrivati anche nella fase di sviluppo di nuovi prodotti, sia a livello di ottimizzazione dei tempi sia attraverso una riduzione degli errori e un aumento del grado di riutilizzo di parti e progetti standard.